Corriere Canadese

TORONTO - Arriva a Vancouver la prima vittoria stagionale per Toronto Fc. Sabato i Reds hanno espugnato il Bc Place con un 2-0 firmato da Victor Vazquez e Jozy Altidore, che li porta a 5 punti dopo tre partite e cambia completamente la prospettiva di questo inizio di stagione.
Orfani di Giovinco, rientrato a Toronto venerdì dalla visita specialistica a Milano e in forse anche per il debutto casalingo del 31 marzo dopo la sosta di un turno per gli impegni delle nazionali, Altidore e compagni sono stati protagonisti di una partita noiosa per oltre un’ora, ma hanno cambiato passo dopo l’espulsione di Brek Shea al 70’ e soprattutto con l’ingresso di Vazquez per Cooper. L’ex canterano del Barcellona infatti ha dato ordine e ispirazione alla manovra, sbloccando la partita su assist di Altidore e confermandosi un acquisto prezioso e un elemento decisivo.
La gara di Vancouver ha però confermato in modo evidente che Toronto Fc non è più la squadra Giovinco-dipendente del primo anno. Una sensazione che era già apparsa nella fase finale dei playoff dello scorso anno e che come questa gara diventa ancora più forte. 
I leader di questa squadra ormai sono Bradley, Moor e Altidore. Il capitano e il difensore sono il cuore e a testa della squadra e Altidore si sta confermando ai livelli del finale dello scorso anno.
Il bomber americano, al secondo gol consecutivo, trascina l’attacco con la sua potenza e la sua fisicità e la coppia con Ricketts funziona molto bene perché il canadese ha fiato e corsa e questo aiuta anche la fase difensiva. 
Se a questo si aggiunge un playmaker come Vazquez, che copre bene il centrocampo ed è bravo a inserirsi ma soprattutto detta i tempi dell’azione, Tfc potrebbe aver trovato la quadratura del cerchio. E Giovinco diventa così la ciliegina sulla torta, non più l’impasto. Per questo dovrà tornare presto la Formica Atomica, se vorrà essere ancora decisivo.
Viareggio - Brutte notizie dal torneo di Viareggio, dove Tfc III è stato eliminato dopo la sconfitta di sabato per 4-2 contro il Dukla Praga. I giovani Reds chiudono così all’ultimo posto nel girone A con due punti. Davanti a loro la Juventus, unica qualificata con sette punti, la Maceratese (4) e il Dukla (3). Dichio e i suoi ragazzi hanno però stupito tutti in Toscana e sono stati una delle più belle sorprese del torneo, al quale parteciperanno anche il prossimo anno. Ieri come premio la squadra ha assistito alla gara tra Empoli e Napoli.

About the Author

Leonardo N. Molinelli

Leonardo N. Molinelli