Corriere Canadese

TORONTO - Il mese dell’eredità italiana in Ontario si arricchisce quest’anno di un’edizione imperdibile, la sesta, dell’Italian Contemporary Film Festival (ICFF). Dall’8 al 16 giugno si susseguiranno proiezioni, e non solo, per rendere omaggio al cinema italiano in concomitanza con le celebrazioni del 150esimo anniversario della costituzione del Canada come nazione.  
Proprio per questo il direttore artistico del festival, Cristiano de Florentiis, ha voluto dare un’impronta più marcatamente italo-canadese all’edizione 2017 dell’ICFF, offrendo spazio e visibilità agli artisti nord-americani nelle cui vene scorre sangue italiano. Con questo obiettivo è stato creato un programma parallelo a quello tradizionale dal titolo “From Bello to Beautiful: The Art and Impact of Italian-Canadian Cinema”.
L’ICFF di quest’anno prevede ben 180 proiezioni, che si terranno oltre che in Ontario e Québec (a Toronto, Vaughan, Hamilton, Montreal e Québec City), anche a Vancouver (BC). Ospiti d’eccezione saranno a Toronto Cristian De Sica, figlio del grande Vittorio, al quale verrà consegnato il Premio alla Carriera. De Sica Junior sarà protagonista di una tavola rotonda al termine della proiezione di “Matrimonio all’italiana”, celebre pellicola del padre.
Ad aprire il festival sarà Paola Cortellesi, attrice, imitatrice e conduttrice televisiva di notevole talento, che presenterà la commedia inaugurale “Qualcosa di nuovo” (“Something New”), per la regia di Cristina Comencini. Tra gli altri ospiti internazionali saranno a Toronto Giancarlo Giannini, attore e doppiatore, e Franco Nero, direttamente da “Django” di Sergio Corbucci: i due attori hanno girato insieme “The Neighborhood”, ultimo lavoro del regista italo-canadese Frank D’Angelo.
Il gala di apertura e quello di chiusura, che quest’anno hanno in parte rinnovato il loro programma, si preannunciano ancora più scoppiettanti del consueto: saranno l’occasione, fra l’altro, per incontrare da vicino gli ospiti del festival, che sarà inaugurato dalla citata commedia “Qualcosa di nuovo” e si concluderà con “La pazza gioia” di Paolo Virzì. 
 
Per info e prenotazioni: icff.ca