Corriere Canadese

TORONTO - Prima la visita allo storico partner commerciale, poi il viaggio verso quello del futuro. È una settimana davvero carica di appuntamenti per Justin Trudeau, che domani sarà a Strasburgo ospite del presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani. E il leader liberale avrà la possibilità di parlare davanti al plenum dell’assemblea legislativa europea, un onore mai concesso a un primo ministro canadese. 
Ma la visita di Trudeau nel cuore delle istituzioni del Vecchio  Continente non ha solamente un valore simbolico. Se non dovessero esserci ritardi nella tabella di marcia dei lavori parlamentari europei, proprio oggi l’Europarlamento voterà la ratifica finale del Ceta, il trattato di libero scambio tra il Canada e l’Unione Europea. Il primo ministro canadese si troverà così a Strasburgo il giorno seguente la ratifica. A questo punto mancherà solo il via libera definitivo della House of  Commons canadese del progetto di legge Bill C-30 - il provvedimento che racchiude l’accordo di libero scambio con l’Ue - per far sì che circa il 90 per cento delle provvisioni contenute del Ceta diventino operative nell’arco di qualche mese. Per arrivare a una piena applicazione del trattato nel suo insieme servirà invece il via libera dei singoli parlamenti nazionali europei.
Insomma, questa settimana il governo liberale sta premendo l’acceleratore sul fronte commerciale. Prima la visita di lunedì a Washington con il primo incontro tra Trudeau e il presidente americano Donald Trump, quindi il viaggio in Europa. Alla Casa Bianca il primo ministro canadese ha avuto delle rassicurazioni dal neo presidente Usa sulla futura tenuta del Nafta, l’accordo di libero scambio tra il Canada, gli Stati Uniti e il Messico. Certo - ha ammesso Trump -  nei rapporti commerciali tra Ottawa e Washington qualcosa dovrà essere ritoccato, ma si tratta di elementi secondari che non metteranno in discussione la tenuta dell’accordo. 
Il 17 febbraio, infine, Trudeau sarà a Berlino per incontrare la cancelliera tedesca Angela Merkel. E anche questa visita ha un significato particolare. La Germania rappresenta il motore economico dell’intera Unione Europea e con la Brexit alle porte il ruolo di Berlino è destinato ad acquistare ancora più peso. 
Il passato, il presente e il futuro dei rapporti commerciali del Canada insomma passano attraverso le tre tappe di questa settimana. 

About the Author

Francesco Veronesi

Francesco Veronesi

More articles from this author