Corriere Canadese

Comunita`

CHIUSURA DELLA OUR LADY OF PEACE

TORONTO - Dopo essere uscita a testa alta - non c’è alcun conflitto di interessi - dalla investigazione condotta dallo York Catholic District School Board, la trustee Teresa Ciaravella ha rilasciato una dichiarazione mettendo in luce il suo impegno in qualità di fiduciario scolastico per le comunità di Maple-Kleinburg e la sua decisione di non votare domani sera. “Il mio impegno è quello di rappresentare ciascuna delle mie 11 comunità scolastiche - scrive la Ciaravella - alcune decisioni per la chiusura di scuole sono tra le più impegnative per il Board e ancor di più per le comunità scolastiche. Per quanto riguarda le tre scuole coinvolte nel Par so che questo è stato un processo difficile e molte volte emotivo per tutti”. La trustee riconosce la necessità per lo YCDSB di assicurare la sua stabilità finanziaria. “In qualità di trustee ho l’obbligo di essere fiscalmente responsabile - continua la Ciaravella - mi è stata mossa da alcuni l’accusa che io possa avere un conflitto di interessi personale. Anche se io non credo che questo sia il caso, sono profondamente decisa a mantenere l'integrità di questo processo Par, e ho deciso di ricusare me stessa da qualsiasi decisione presa dal Board martedì 28 febbraio  per quanto riguarda il Par”.

TORONTO - Italianità e identità italiana, Legacy Group e memoria storica, Casa d’Italia e futuro. Nella nostra comunità si continua a discutere di tutti questi temi, che in definitiva appaiono legati l'uno all'altro. Oggi il Corriere Canadese pubblica l'intervento di Franco Misuraca, delegato per il Canada del Comitato Tricolore. 

English Version >>>

TORONTO – Quella organizzata in occasione del suo quarantesimo anniversario dal Terelle Social Club è stata una festa all’insegna della buona compagnia. 
I quasi 500 presenti alla Da Vinci Banquet Hall hanno celebrato assieme all’anniversario del sodalizio anche San Valentino. Tra i numerosi ospiti intervenuti anche l’onorevole Joe Volpe, editore e presidente del Corriere Canadese, il deputato federale del distretto di Vaughan-Woodbridge Francesco Sorbara, il ministro Steven Del Duca, il presidente di Lido Construction Danny Montesano con la moglie Madeleine, padre Eugene Filice ed tanti altri ancora.
Cena superba, musica e spettacolo con il Dj Platinum e il cantante Nick lucchese, tanti premi hanno caratterizzato l’evento durante il quale sono stati premiati con borse di studio quattro ragazzi meritevoli: Joseph Anthony Azzoli, Sabrina Elena Iunni, Adriano Mariani e Roberto Mariani. A consegnare le borse di studio ai giovani, felici ed emozionati al tempo stesso, è stato il presidente del club Nazzareno Tesa assieme al ministro dei trasporti Steven Del Duca.
Alla festa hanno partecipato molti giovani e tanti bambini che hanno portato una ventata di allegria divertendosi per tutta la serata. L’appuntamento è quindi per il prossimo anno con un’altra superba celebrazione.
 
Nelle foto riconosciamo:
 Violetta Di Vizio, Nazzareno Tesa, Danny Montesano, il ministro Steven Del Duca, Francesco Sorbara MP, Irma Di Manno, Antonietta De Piro e a destra il presidente Nazzareno Tesa saluta l’on. Joe Volpe; sotto a sinistra la famiglia Grossi e a destra Joe Dussin, Alida Dussin, 
Madeleine Montesano, Nick Buttino, Mary Grossi, Rocco Grossi, Gabriel Bianchi, Rose Sorbara, l’mp Francesco Sorbara, Danny Montesano, l’on. Joe Volpe, Giuseppe Grossi e  Violetta Di Vizio   
TORONTO - Come tutelare al meglio gli interessi della comunità nel possibile progetto di risviluppo del 136 Beverley Street? 

TORONTO - La comunità italocanadese paga, a caro prezzo, gli errori del passato. Le mancanze, le debolezze, le incertezze di un’autoproclamata leadership poco lungimirante, hanno caratterizzato un percorso che non è stato di crescita e sviluppo, ma di stagnazione e a volte regresso.