Corriere Canadese

Comunita`

TORONTO - L’Oshawa Italian Recreation Club (OIRC) ha celebrato la “Giornata internazionale della donna” domenica 5 marzo con una festa nel corso della quale sono state premiate alcune donne della comunità che si sono distinte per l’impegno in attività socio-culturali. 
Organizzato dalla sezione femminile del Club e sponsorizzato dal circolo PD di Toronto e  dal Patronato INCA, l’evento ha visto la partecipazione della scrittrice   Gianna Patriarca che ha deliziato i presenti  leggendo brani delle sue composizioni poetiche. 
È questo il secondo anno in cui il Club organizza la festa con l’intento, non solo di dar rilievo alla celebrazione, ma anche di rendere omaggio alle donne della comunità che lavorano e si impegnano in vari campi per il benessere comune.
Il comitato dell’Oshawa Italian Recreation Club ha deciso di premiare quest’anno Rosa Raso e Franca Maiorano per il volontariato in seno al club, Sabrina Ziccarelli in qualità di donna d’affari, Cristina Rocchetta Rizzuto nel campo Arte e Cultura, Maria Stano per  volontariato sia nel club che nella comunità ed infine Sandra Filetti per il suo lavoro in seno alla comunità nel campo dell’abuso e violenza contro le donne. La ventennale esperienza della Filetti fa sì che il suo contributo venga richiesto dalla polizia, dai college e università oltre che da associazioni femminili. Sandra Filetti ha inoltre co-fondato il Social Network Committee della Regione di Durham ed è stata nominata per l’Attorney General  Victims Service Award.
Le signore premiate hanno ricevuto un attestato da parte del Prof. Giuseppe Cafiso, segretario del Pd di Toronto oltre che un bel mazzo di mimose dalla direttrice dell’Inca Emilia Capo. 
Graditissima ospite della festa è stata l'onorevole Francesca La Marca, deputata al parlamento Italiano in rappresentanza del nord e centro America. Al termine della festa il comitato femminile del sodalizio ha offerto un rinfresco a tutti i presenti. Infine il presidente  Tony Rizzuto si è congratulato con le signore premiate ed ha ringraziato tutti i presenti per aver partecipato all’evento.
 
Alcune signore premiate
dall’Oshawa Italian
Recreation Club
TORONTO - Gli Alpini del Gruppo Toronto Centro hanno festeggiato il loro 58simo anno di fondazione alla Riviera Parque Convention Centre di Vaughan con la partecipazione di 350 persone.
La serata è cominciata con la sfilata delle bandiere canadese e italiana portate da Peter Andresani e Evan De Buglio, gli Knights of Columbus - Honour Guard; io in quanto capogruppo degli alpini Toronto Centro con il Consigliere Regionale di Vaughan, Gino Rosati, padre Vitaliano Papais, cappellano militare della Sezione di Toronto Gruppo e Gino Vatri  presidente Sezione Toronto e coordinatore ANA sezioni del Nord America. Ed ancora gli alpini DNA (Di Nonno Alpino) guidati da Martina De Buglio, Robert Vatri, e Elisa Andresani, le associazioni d’arma Marinai, Bersaglieri, Carabinieri, Polizia di Stato, ASAP e infine gli alpini, il gruppo North York guidato dal capogruppo Adolfo D’Intino. Dopo gli inni canadese ed italiano e il suono del Silenzio per ricordare i soldati caduti in tutte le guerre e in missioni di pace abbiamo ricordato gli alpini soci “andati avanti”. 
Si  è  proseguito con la tradizione cerimonia “Stella Alpina” per  ricordare alpini che non sono più con noi, cerimonia che fa parte del progetto "Keeping the Alpini name alive"  mirato a tenere i contatti con figli, figlie, nipoti e pronipoti DNA di alpini “andati avanti”. La cerimonia venne introdotta con la lettura delle due ultime strofe della poesia (Alpino) La montagna ti ricorda scritta da me. 
Nella serata ventisei famiglie discendenti d’alpini hanno ricevuto una stella alpina con la dedica dalla “Montagna Ricorda" e diciotto hanno partecipato alla cerimonia.
Il capogruppo Danilo Cal da ufficialmente il benvenuto a tutti i presenti, ringraziando in particolare i DNA e i famigliari che sono venuti a ricordare i nostri fratelli alpini che sono andati avanti. Un pensiero è stato rivolto a tutte le persone che ci hanno aiutato nelle nostre iniziative di solidarietà, esprimendo  anticipatamente gratitudine a tutti i presenti per la generosità che verrà dimostrata durante la serata. Viene ricordato che il ricavato della lotteria verrà interamente donato alle popolazioni terremotate del Centro Italia. 
Durante la serata, dopo una introduzione da parte di Gino Vatri della storia della Borsa di studio Franco Bertagnolli - donata dall’Associazione Nazionale Alpini - il premio è stato consegnato  alla vincitrice Caterina  Bordignon, nipote di Giuseppe Bordignon.
A completare la bellissima serata, tanta allegria cibo squisito e musica di DJ Luigi, che per tutta la serata ha fatto ballare i presenti. Per i terremotati del Centro Italia il gruppo Centro donerà $5,000.00 all’ANA  che saranno usati da volontari alpini nelle zone terremotate per comprare materiali edili per costruire o ristrutturare edifici pubblici o privati.
Personalmente posso dire che non scorderò le emozioni provate nella serata per la lunga fila di famigliari che sono venuti a ricordare il loro caro alpino.  Le lacrime che mi sono scese  quando si  ha ritirato la stella alpina la vedova del nostro tenente Ivan Blunno, Maria Teresa con i giovanissimi figli Martina, Alessandro e Manuela. Avevo il nodo in gola  quando ci ha salutati con un  “arrivederci al prossimo anno”.
 
Danilo Cal, 
Capogruppo A.N.A. Sezione Toronto, Gruppo 
Toronto Centro 
 

CHIUSURA DELLA OUR LADY OF PEACE

TORONTO - Dopo essere uscita a testa alta - non c’è alcun conflitto di interessi - dalla investigazione condotta dallo York Catholic District School Board, la trustee Teresa Ciaravella ha rilasciato una dichiarazione mettendo in luce il suo impegno in qualità di fiduciario scolastico per le comunità di Maple-Kleinburg e la sua decisione di non votare domani sera. “Il mio impegno è quello di rappresentare ciascuna delle mie 11 comunità scolastiche - scrive la Ciaravella - alcune decisioni per la chiusura di scuole sono tra le più impegnative per il Board e ancor di più per le comunità scolastiche. Per quanto riguarda le tre scuole coinvolte nel Par so che questo è stato un processo difficile e molte volte emotivo per tutti”. La trustee riconosce la necessità per lo YCDSB di assicurare la sua stabilità finanziaria. “In qualità di trustee ho l’obbligo di essere fiscalmente responsabile - continua la Ciaravella - mi è stata mossa da alcuni l’accusa che io possa avere un conflitto di interessi personale. Anche se io non credo che questo sia il caso, sono profondamente decisa a mantenere l'integrità di questo processo Par, e ho deciso di ricusare me stessa da qualsiasi decisione presa dal Board martedì 28 febbraio  per quanto riguarda il Par”.

TORONTO - Italianità e identità italiana, Legacy Group e memoria storica, Casa d’Italia e futuro. Nella nostra comunità si continua a discutere di tutti questi temi, che in definitiva appaiono legati l'uno all'altro. Oggi il Corriere Canadese pubblica l'intervento di Franco Misuraca, delegato per il Canada del Comitato Tricolore. 

English Version >>>

TORONTO – Quella organizzata in occasione del suo quarantesimo anniversario dal Terelle Social Club è stata una festa all’insegna della buona compagnia. 
I quasi 500 presenti alla Da Vinci Banquet Hall hanno celebrato assieme all’anniversario del sodalizio anche San Valentino. Tra i numerosi ospiti intervenuti anche l’onorevole Joe Volpe, editore e presidente del Corriere Canadese, il deputato federale del distretto di Vaughan-Woodbridge Francesco Sorbara, il ministro Steven Del Duca, il presidente di Lido Construction Danny Montesano con la moglie Madeleine, padre Eugene Filice ed tanti altri ancora.
Cena superba, musica e spettacolo con il Dj Platinum e il cantante Nick lucchese, tanti premi hanno caratterizzato l’evento durante il quale sono stati premiati con borse di studio quattro ragazzi meritevoli: Joseph Anthony Azzoli, Sabrina Elena Iunni, Adriano Mariani e Roberto Mariani. A consegnare le borse di studio ai giovani, felici ed emozionati al tempo stesso, è stato il presidente del club Nazzareno Tesa assieme al ministro dei trasporti Steven Del Duca.
Alla festa hanno partecipato molti giovani e tanti bambini che hanno portato una ventata di allegria divertendosi per tutta la serata. L’appuntamento è quindi per il prossimo anno con un’altra superba celebrazione.
 
Nelle foto riconosciamo:
 Violetta Di Vizio, Nazzareno Tesa, Danny Montesano, il ministro Steven Del Duca, Francesco Sorbara MP, Irma Di Manno, Antonietta De Piro e a destra il presidente Nazzareno Tesa saluta l’on. Joe Volpe; sotto a sinistra la famiglia Grossi e a destra Joe Dussin, Alida Dussin, 
Madeleine Montesano, Nick Buttino, Mary Grossi, Rocco Grossi, Gabriel Bianchi, Rose Sorbara, l’mp Francesco Sorbara, Danny Montesano, l’on. Joe Volpe, Giuseppe Grossi e  Violetta Di Vizio