Corriere Canadese

 
TORONTO - Saranno due i delegati della circoscrizione Centro Nord America che il 9 aprile prossimo parteciperanno alla Convenzione nazionale del Partito democratico in cui saranno ufficializzati i partecipanti alle primarie del 30 aprile per eleggere il nuovo segretario del Pd.
La conferma arriva da una delibera ufficiale del partito che stabilisce il numero di delegati che ogni coordinamento provinciale potrà inviare alla Convenzione nazionale. Sì, perché il complesso meccanismo indicato dallo Statuto del Pd per il proprio congresso stabilisce che il 5 aprile si svolga una Convenzione provinciale, che all'estero coincide con la circoscrizione elettorale, nella quale vengano eletti i delegati che rappresenteranno la circoscrizione stessa alla Convenzione nazionale del 9 aprile. In pratica i delegati di tutti i circoli del Pd centro e nordamericano si ritroveranno insieme per votare i due che andranno a Roma alla Convenzione nazionale.
Resta ancora da chiarire la prima parte del procedimento, ovvero come saranno scelti i delegati che  ogni circolo manderà alla Convenzione provinciale del 5 aprile. Si stanno infatti ancora aspettando informazioni a riguardo dalla commissione specifica per il voto all'estero composta da: Alessio Tacconi, Dario Pasquini, Francesco Gualdi, Erik Bruckhardt, Enrico Pittiglio, Aldo Amoretti e Khalid Chaouki.
Il passaggio fondamentale delle primarie è però la Convenzione nazionale del 9 aprile. Qui infatti i 1000 delegati arrivati da tutta Italia e da tutto il mondo voteranno la mozione che sostengono e i candidati che otterranno almeno il 15 per cento dei voti saranno ufficialmente in corsa per le primarie del 30 aprile che incoroneranno il nuovo segretario del Pd.
A quel punto verranno presentate le liste a sostegno dei vari candidati, dove si candideranno coloro che vogliono essere eletti nell'Assemblea Nazionale del Pd. Il 30 aprile tutti potranno votare per il nuovo segretario, anche i non iscritti al Pd, e votando il proprio candidato si dovrà scegliere dalla lista che lo appoggia chi eleggere all'Assemblea nazionale. In Centro Nord America sono quattro i posti.
Come già scritto ieri, al momento in Nord America sono già al lavoro i rappresentanti delle mozioni che sostengono Matteo Renzi e Andrea Orlando, mentre non si hanno notizie di rappresentanti di Michele Emiliano.
Come scritto, in Canada i segretari dei circoli di Toronto, Montréal e Vancouver sostengono la mozione Orlando, mentre il segretario di Ottawa sostiene Renzi. 
Il coordinatore nazionale della mozione Orlando in Canada sarà il segretario del Pd di Toronto Giuseppe Cafiso, che si confronterà con i corrispettivi negli Stati Uniti che sono il segretario del circolo Pd di New York Elena Luongo e Mico Delianova Licastro.
Sempre per Orlando, i coordinatori cittadini di Toronto e Montréal saranno rispettivamente Luca Buiani e Gina Ricciardelli, mentre sempre a Montréal sta prendendo forma il sostegno alla mozione  Renzi.

About the Author

Leonardo N. Molinelli

Leonardo N. Molinelli