Corriere Canadese

Fiocchi di neve, portati dal vento
in questo inverno gia' tartassato
dal gelo che cosi' mai e' stato
e col caminetto che porta calor.

Sta sull'uscio, con il cuore scontento
a rimirare nuvolaglie nere
il cacciatore con vuoto carniere
pensa e ripensa al nero color

di quella notte, con forte cimento
nella brughiera, solitario stava
mentre il tempo, lui lento passava

non aveva paura, avea !'ardor
perche' in quel tempo, in quel momento
era giovane e avea il mondo
tutto cio' ch'era nel suo circondo
e della fiamma, aveva il calor.

 

More articles from this author