Corriere Canadese

TORONTO -  Alcune partite valgo quattro punti. Battendo il Buffalo i Leafs sono restati al terzo posto del loro gruppo (Atlantic Division) la cui classifica, dal secondo posto in poi, è estremamente corta. Il Montreal sta facendo corsa a se, ma il secondo postio del Boston non è affatto al sicuro, visto che i Bruins hanno giocato sei partite in più di Leafs e Ottawa.
Se i Leafs avessero perso la partrita col Buffalo, anche i Sabres sarebbe tornati nel pieno della lotta per un posto playoff.
La seconda parte della stagione NHL continua a sorridere ai Leafs, che per la prima volta hanno ribaltato il risultato a loro favore, annullando il 2-0 iniziale dei Sabres. La grande rimonta è stata decisa dalla rete di James Van Riemsdyk. L’attaccante ex Flyers segna  al 13’ del terzo tempo, portando il risulatto sul 4-2, poi i Sabres riducono lo svantaggio a meno di tre minuti dalla fine senza però risucire a pareggiare. Van Riemsdyk, con questa sua rete,  prolunga la sua striscia positiva: in 8 partite di fila tre tei e 9 assists. Per i Leafs si tratta della nona vittoria nelle ultime 11 partite (9-1-1). In rete anche il giovane asso Auston Matthews che firma il goal numero 22 in stagione, un rookie così prolifico che i Maple Leafs non avevano dal 1996 con Sergei Berezin. Altro dato statistico interessante, sono i punti accumulati dagli esordienti con Toronto che domina questa speciale classifica con un totale di 167, seguita da Winnipeg (53) e NY Rangers (51).
La nota negativa della partita con il Buffalo è l’infortunio partito da Morgan Rielly, la cui gravità non è stata acora accertata, che priverre la difesa torontino di uno dei suoi capisaldi.
Mentre i Leafs battevano il Buffalo, l’Ottawa ha vinto in casa del St. Loouis in una partira ricca di gol, 6-4. I Senators  conquistano la terza vittoria nelle ultime quattro partite grazie alle doppiette di Mark Stone e Mike Hoffman allo Scottrade Center di St.Louis.
Trentesima vittoria per i Columbus Blue Jackets che si tolgono lo sfizio di esser la prima franchigia in stagione a riuscire a raggiungere questo traguardo. Un 4-1 costruito soprattutto nel primo periodo quando Boone Jenner e Brandon Dubinsky hanno capovolto il risultato nel giro di 35 secondi dopo la rete di Sebastian Aho.
 

About the Author

Nicola Sparano

Nicola Sparano

More articles from this author