Corriere Canadese

MILANO -  La seconda tornata dei quarti di finale di Coppa Italia riprende dallo stadio San Siro di Milano, dove l’Inter di Stefano Pioli affronta la sua ex Lazio. La sfida è in programma questa sera  alle ore 20:45, e si annuncia molto combattuta tra due formazioni che mirano alla conquista della Coppa Italia anche per guadagnarsi una “scorciatoia” sicura per l’Europa.
L’Inter di Pioli continua nella sua striscia positiva. In campionato con un perentorio 3-0 i nerazzurri hanno avuto ragione del Pescara di Massimo Oddo. La sfida con gli abruzzesi non era sicuramente proibitiva, e i ragazzi di Pioli hanno avuto gioco facile in questa gara. Ben più impegnativi saranno i due prossimi incontri: oltre alla Lazio in Coppa Italia, i nerazzurri in campionato nel prossimo turno affronteranno la Juventus di Max Allegri, dove sosteranno un vero e proprio esame di maturità. È per questo motivo che contro la Lazio il turn-over dovrà essere fatto con molta attenzione, perché contro la Juventus in campionato di forze ce ne vorranno parecchie. 
Contro la Lazio saranno della partita sicuramente Nagatomo, che domenica cederà nuovamente il posto ad Ansaldi dopo la squalifica, e Banega sulla trequarti. 
In avanti ci dovrebbe essere posto anche per il sempreverde Palacio, mentre Gabigol potrebbe partire dalla panchina. 
Per il fenomeno ex Santos altri 10 minuti di partita contro il Pescara, a risultato ormai acquisito, dove si è distinto solo per un tiro neutralizzato dal portiere avversario Bizzarri. In attesa della chiusura della finestra di mercato, chissà se Gabigol non cambierà casacca all’ultimo secondo.
«Questa gara - puntualizza Pioli - nasconde le stesse insidie di ogni partita da dentro o fuori. La Coppa Italia è importante sia per noi che per i nostri avversari. Lazio? Avversario di valore che sta disputando un ottimo campionato. 
Come sempre, metteremo il 100% in campo per cercare di far nostra la vittoria. Ho la fortuna di avere tutta la rosa a disposizione e so che chi sarà chiamato in causa si farà trovare pronto. Le vittorie ci danno fiducia, è davvero bello lavorare in un ambiente così positivo. Ogni squadra forte vuole vincere la Coppa Italia, e noi siamo una di queste. Siamo felici di sapere che domani avremo 30 mila tifosi al nostro fianco: insieme siamo più forti, abbiamo bisogno del loro entusiasmo. Serie A? Dovremo continuare ad inanellare vittorie, qualche avversaria prima o poi dovrà cedere il passo. Non abbiamo fatto ancora niente, dovremo continuare con la stessa determinazione da qui fino a maggio».
Da parte sua, la Lazio deve prontamente riscattare la sconfitta interna contro il Chievo. In una partita dove i biancocelesti sono stati per tutti e 90 minuti nella metà campo avversaria, senza però incidere più di tanto, è arrivato il gol beffa dei veronesi quasi allo scadere di gara, lasciando gli uomini di Inzaghi con l’amaro in bocca. Per questa gara il tecnico della Lazio potrà sicuramente contare sul bomber Ciro Immobile, che in campionato era squalificato, e si affiderà sicuramente alla sua classe per cercare di fare lo scherzetto all’Inter. Da quello che si intuisce dagli allenamenti, inoltre, la Lazio dovrebbe schierare la formazione tipo, perché guadagnare la semifinale di Coppa Coppa Italia.
 

About the Author

Nicola Sparano

Nicola Sparano