Corriere Canadese

MONTREAL - Rabbia, dolore, costernazione.
 Sono stati questi i sentimenti che hanno caratterizzato i funerali di tre delle sei vittime della strage alla moschea di domenica scorsa a Quebec City. Decine di politici si sono unite a tanta gente comune per l’ultimo saluto a Khaled Belkacemi, Abdelkrim Hassane e Aboubaker Thabti, uccisi dalla furia omicida mentre stavano pregando. 
Durante la cerimonia sono state recitate delle preghiere anche per le altre vittime del massacro, Mamadou Tanou Barry, Ibrahima Barry e Azzedine Soufiane. 
Nel frattempo continuano le indagini sul passato di Alexandre Bissonnette, il 27 accusato di aver compiuto l’attentato domenica sera.
 

About the Author

Corriere Canadese

More articles from this author