Corriere Canadese

TORONTO - Primi concreti segnali di rallentamento del mercato immobiliare nella Greater Toronto Area. 
La conferma arriva dal Toronto Real Estate Board (TREB) che nel suo rapporto mensile mette in luce come da aprile a maggio ci sia stato un calo in media di 55.604 dollari nei prezzi delle case a Toronto e dintorni. Un dato che però viene bilanciato dai valori su base annua, che invece ci dicono come il mercato immobiliare, nonostante questa battuta d’arresto, continui a viaggiare in modo sostanziale: negli ultimi dodici mesi, infatti, gli aumenti si sono stabilizzati intorno al 15 per cento. A maggio - si legge nel rapporto del TREB - il costo medio di un’abitazione a Toronto (appartamenti, villette indipendenti e villette semi-indipendenti) si è attestato a quota 863.910 dollari, rispetto a 752.100 dollari dello scorso anno. Con il rallentamento della crescita dei prezzi delle abitazioni si è avuto anche una forte frenata sul fronte delle vendite: da aprile a maggio, infatti, il cambio di proprietà a Toronto è calato del 26,3 per cento, segno che chi vuole vendere preferisce attendere che i prezzi tornino a correre e chi vuole comprare, al contrario, è fiducioso su un ulteriore rallentamento dei costi nel mercato immobiliare.
In ogni caso maggio è stato il primo mese nel quale erano pienamente in vigore le nuove misure del governo provinciale approvate per raffreddare il mercato immobiliare. Secondo molti analisti e esperti del real estate, per tirare un bilancio definitivo sull’efficacia dei provvedimenti governativi sarà necessario aspettare ancora qualche mese. Per altri, invece, il rallentamento dei prezzi rappresenta una prima conseguenza delle misure approvate a Queen’s Park.
Gli analisti, comunque, fanno spesso riferimento a Vancouver, l’altro mercato immobiliare infuocato dal Canada. Qui una tassa sugli acquirenti stranieri - simile a quella voluta dalla premier Kathleen Wynne - aveva contribuito a calmierare i prezzi. Ma questo rallentamento, in sostanza, è durato solamente quattro-cinque mesi, passati i quali i prezzi delle case sono tornati a correre spediti.
In ogni caso, rallentamento o meno, il real estate nella Greater Toronto Area continua a tirare con un certo vigore. A Toronto e dintorni, nel mese di maggio, il prezzo medio delle villette indipendenti (semi detached house) è stato di 1.141.041, con un aumento su base annua del 15,6 per cento.
Da gennaio a maggio il costo medio di un’abitazione a Toronto è aumentato di circa 100mila dollari, con picchi anche maggiori per villette indipendenti e semi indipendenti.

About the Author

Francesco Veronesi

Francesco Veronesi

More articles from this author