Corriere Canadese

TORONTO - È Michela Di Marco il nuovo presidente del Comites di Toronto. La giovane salernitana, che vive a Toronto dal 2012, è quella che ha ottenuto più voti di tutti (117) alle elezioni del 14 luglio in cui è stato scelto il nuovo comitato che rappresenterà gli italiani di Ontario, Manitoba e Territori del Nord Ovest. Così nella prima riunione del nuovo Comites, che si è svolta lunedì al consolato generale di Toronto alla presenza del console Giuseppe Pastorelli, è stata eletta presidente.
Di Marco succede così a Luigi Tosti, ultimo presidente del precedente Comites che si è sciolto dopo appena due anni dalla sua elezione per la mancanza di un numero legale dopo la lunga serie di dimissioni dei membri eletti e cooptati.
Vicepresidente è stato invece eletto Luca Buiani, coordinatore dei programmi di scuola elementare e media di International Languages dello York Catholic District School Board e già membro del Comites precedente. Terzo membro dell’esecutivo sarà infine Fulvio Rigato, dottore di origine padovana e già vice-presidente del Congresso nazionale degli italocanadesi, con la siciliana Benedetta (Betty) Lepore, presidente della Sicilian Cultural Society of Canada, che svolgerà il ruolo di segretaria.
 «Ci si lamenta sempre che i giovani non partecipano e non si coinvolgono nella vita comunitaria - ha detto Luca Buiani al Corriere riguardo la nomina di Di Marco a presidente - Il Comites 2017 ha voluto con la scelta di Michela Di Marco come presidente, dare spazio ai giovani. Michela è un’eccellente organizzatrice, dotata di grande energia ed entusiasmo, e si ripropone di mettere al centro delle attività del Comites, fra le altre, la questione giovani e il cambio generazionale. Al presidente non mancherà il supporto degli altri consiglieri con un maggior bagaglio di esperienza. Siamo un gruppo che da subito si è mostrato coeso e affiatato, capace di racchiudere in sé storia e bisogno di proiettarsi verso il futuro».
Il nuovo Comites, come detto precedentemente al Corriere, si concentrerà sulle vicende di Columbus Centre e Casa Italia, oltre che sulle pensioni e le scuole. Dovrà però affrontare anche il tema della scarsa legittimità visti gli appena 290 voti validi ricevuti e anche quello dell’affiliazione partitica, visto che presidente, vicepresidente e segretaria hanno la tessera del Partito democratico.
La prima iniziativa del nuovo Comites sarà l’organizzazione della celebrazione del ricordo del sacrificio italiano nel mondo, l’8 agosto alla Woodbridge Pool and Memorial Arena che ospita il monumento ai caduti sul lavoro.
«Sarà la prima occasione per il nuovo Comites di incontrare tutti i cittadini di Toronto e della Gta» dice Buiani, sottolineando che «una delle nostre priorità è quella di coinvolgere quante più organizzazioni, enti e persone possibili, in modo da creare dialogo, confronto e operatività sul territorio». 
 

About the Author

Leonardo N. Molinelli

Leonardo N. Molinelli

More articles from this author